Lunedì - Mercoledì - Venerdì 08:00 - 22:00 | Martedì - Giovedì 07:00 - 22:00 | Sabato 09:00 - 18:00 | Domenica 09:00 - 13:00
Chiamaci: 049 597 9264
Lunedì - Mercoledì - Venerdì 08:00 - 22:00 | Martedì - Giovedì 07:00 - 22:00 | Sabato 09:00 - 18:00 | Domenica 09:00 - 13:00
Chiamaci: 049 597 9264
Blog
  • Home Page
21
10
2019

Vishuddha: le relazioni con gli altri e il mondo

Scritto da Giada Tessari 0

Dopo l’articolo introduttivo sul sistema dei 7 Chakra e quelli sul primo, secondo, terzo e quarto chakra, eccoci ora al quinto. Il primo chakra ci fornisce la radice, ci radica alla terra; nel secondo chakra ci avventuriamo in un importante movimento di scoperta sensoriale ed emozionale del mondo e dell’altro; con il terzo chakra impariamo a usare il nostro potere, scegliendo e dando una direzione alla nostra vita concretamente, in allineamento a quello che desideriamo per noi. Una volta che abbiamo costruito un corpo, abbiamo imparato a percepire, ci siamo riconosciuti un potere, siamo pronti per relazionarci agli altri non solo per trattenere e lasciar andare, ma anche per protendersi e accogliere. Ora che abbiamo integrato anima e animus, corpo, emozioni e cuore, possiamo esprimerci senza paura, possiamo offrire il nostro contributo personale alla comunità.

Vishuddha si trova al centro della gola. Fisicamente è collegato alle corde vocali, alla bocca e a tutto l’apparato fonatorio, incluse le orecchie, e alla vicina ghiandola della tiroide.

Un chakra libero si traduce in una voce armonica, vie respiratorie libere e muscoli della nuca rilassati. I disturbi fisici collegati a un quinto chakra in cattive condizioni sono raucedine, mal di gola, tonsilliti, disfunzioni della tiroide, dolori alle orecchie e disturbi del linguaggio.

Il quinto chakra è un chakra potente e molto influente nelle relazioni con il mondo e con gli altri.
Un chakra Vishuddha ben attivato conferisce infatti doti di persuasione, grande eloquenza, capacità di apprendimento e di concentrazione. Un chakra forte rende consapevoli della propria autenticità e aperti verso le opinioni altrui. Costituisce un collegamento tra il chakra del cuore e quelli della testa, un ponte tra sentimenti e pensieri. Un blocco del quinto chakra può dar luogo, al contrario, a incomunicabilità, difficoltà nell’esprimere le proprie idee, blocchi della creatività (per esempio per gli artisti), eccessiva timidezza. Intimoriti dal conflitto, senza il coraggio di sostenere le proprie opinioni, si può cadere nell’insicurezza, fino a perdere di vista la propria identità.

Meditare sul quinto chakra aiuta l‘auto-espressione, l’identificazione con ciò che diciamo e produciamo. Si assume un ruolo che dà una forma alla nostra creazione (pittore-dipinto, attore-film, scienziato-scoperta, musicista-brano,…), questa creazione è il nostro contributo insostituibile all’Universo. Ecco alcuni spunti di meditazione:

  • io parlo con verità

  • io esprimo me stesso

  • la mia voce- opinione conta

  • parlo con amore

  • la mia voce è forte

  • la mia espressione è ferma

  • la mia espressione è chiara

  • pronuncio le parole che servono

  • mi esprimo correttamente

Le caratteristiche del quinto chakra
Nome sanscrito Vishuddha (letteralmente, “purificazione”)
Nome italiano Chakra della gola, centro della laringe, quinto chakra
Zona del corpo Sulla colonna vertebrale all’altezza della gola, vicino alla tiroide
Ghiandola corrispondente Tiroide
Parti del corpo correlate
  • Regioni del corpo: collo, gola, tonsille, corde vocali, laringe, esofago, bocca, palato, lingua, orecchie, vertebre cervicali, spalle, superficie esterna degli arti superiori, dorso delle mani, viso (e muscoli mimici)

  • Organi: tronco bronchiale, vertice dei polmoni

  • Sistemi: metabolico e fonatorio. Voce come mezzo espressivo delle emozioni e organo tonale di comunicazione

Funzione Comunicazione
Desiderio Desiderio di apprendere, di esprimere, di insegnare
Qualità presenti Comunicazione, capacità comunicative e creative, istruzione, senso artistico
Disfunzioni Dominanza e manipolazione del prossimo, intolleranza. Timidezza, inibizioni, incomunicabilità, disturbi del linguaggio.
Mal di gola, torcicollo, tonsillite, dolori cervicali, disfunzioni tiroidee, problemi di udito
Armonizzazione Capacità di comunicare, apertura mentale, capacità di apprendimento e concentrazione, pensiero razionale, eloquenza, musicalità, personalità ben sviluppata
Paura Paura del giudizio altrui
Senso Udito
Attività che aiutano Lavori sulle spalle, appoggi sulle spalle e sulle mani, attività cardio, cantare, recitare.
Yoga Pranayama: Bhramari pranayama

Yoga: lavori sul collo, Lion pose, Astangasana, Sarvangasana, Halasana, Urdhva Mastyasana, Viparita Karani

Yoga in volo: galleggiante, posizione dell’appeso

Cibo Cibi di colore blu, nero e viola.

Bere molta acqua, tisane e succhi.

Mirtilli, mele, lamponi, albicocche, pesche, pere, limoni, limes, susine

Simbolo Un loto a sedici petali di colore blu chiaro, con al centro un triangolo. Al centro del triangolo, un cerchio bianco che include la sillaba HAM e un elefante bianco
Elemento Etere
Colore Blu chiaro
Mantra HAM
Nota Sol
Animale Elefante bianco
Pianeta Mercurio
Pietra Lapislazzuli, acquamarina, sodalite, zaffiro, turchese

Nel prossimo articolo vedremo come si forma questo chakra, quale importanza riveste soprattutto nei bambini. Nei successivi andremo a conoscere tutti gli altri chakra presentando dapprima una veduta generale con le posizioni previste dallo Yoga, per poi passare ad un articolo di approfondimento dello stesso chakra. Se vi ho messo un po’ di curiosità, chiedete informazione ai nostri insegnanti durante le lezioni di Hatha yoga, Yoga in volo, Flow yoga attivi a Cittadella che a San Martino di Lupari.