Lunedì - Mercoledì - Venerdì 08:00 - 22:00 | Martedì - Giovedì 07:00 - 22:00 | Sabato 09:00 - 18:00
Chiamaci: 049 597 9264
Lunedì - Mercoledì - Venerdì 08:00 - 22:00 | Martedì - Giovedì 07:00 - 22:00 | Sabato 09:00 - 18:00
Chiamaci: 049 597 9264
Blog
  • Home Page
28
01
2019

Sarvangasana

Scritto da Giada Tessari 0

Questa asana è comunemente conosciuta come “la posizione a candela”, ma in sanscrito sarva significa “tutto” o “intero”, anga significa “arto”, “parte del corpo” e asana “posizione”; perciò Sarvangasana viene tradotta come “la posizione di tutti gli arti” o “la posizione dell’intero corpo”.

COME SI FA
  • Sdraiati sul tappetino a pancia in su con la schiena e il collo allineati, con le gambe distese e le braccia rilassate lungo il corpo.
  • Appoggia i piedi a terra e, spostando il peso del corpo sui piedi, solleva il torso.
  • Fai scivolare le braccia sotto la schiena e incrocia le dita delle mani, cercando di avvicinare le scapole. Il triangolo formato da collo e spalle sarà la base di appoggio di questa postura.
  • Sciogli le dita, appoggia i palmi delle mani a terra e contraendo i muscoli dell’addome solleva le gambe.
  • Gentilmente solleva le natiche e la schiena dal materassino, sostieni il peso del corpo con le braccia e le mani.
  • Questa fase intermedia ti permetterà di fare da leva per portare il corpo in posizione verticale. Ora piega i gomiti e posiziona le mani dietro il torace per sostenerlo; fai attenzione che i gomiti siano alla stessa larghezza delle spalle, allineati con essa.
  • Lentamente allunga le gambe verso l’alto. Tienile dritte, come se ci fosse un filo invisibile che dai piedi ti tiri verso il soffitto. Una volta arrivato alla posizione finale delle gambe, separa leggermente i piedi e tienili rilassati. Idealmente le gambe sono allineate verticalmente con il busto. Le spalle, la base del collo e la parte posteriore della testa sostengono il corpo, mentre le braccia danno stabilità alla posizione. Il mento tende verso lo sterno.
  • Respira normalmente e cerca di mantenere la posizione fino a quando riesci a bilanciare lo sforzo e il piacere di rimanere nella postura. Esci da Sarvangasana molto lentamente controllando ogni movimento.
BENEFICI FISICI
  • Il beneficio principale della posizione sulle spalle è che rafforza e riequilibra le funzioni della tiroide, stimolando anche le paratiroidi.
  • Grazie alla forte pressione del mento sulla gola, un maggior afflusso di sangue arriva in questa zona.
  • Rafforza le difese immunitarie contro diverse malattie respiratorie e della gola.
  • Può ridurre il mal di testa e tanti problemi infiammatori.
  • Concentra il flusso sanguigno nella spina dorsale mantenendola forte ed elastica.
  • Previene la stasi venosa negli arti inferiori, migliorando la circolazione e aiutando a curare le vene varicose.
  • Stimola la respirazione addominale profonda e limita l’uso delle parti superiori dei polmoni. Effettua un massaggio dolce sulla zona cardiaca e polmonare.
  • sollievo a problemi di indigestione, costipazione e disturbi dello stomaco, aiutando ad eliminare più velocemente le tossine dal sistema.
  • Rafforza la regione della gola e del torace.
  • Allunga sia le regione cervicale che tutti i muscoli delle spalle.
  • Il metabolismo di base viene notevolmente amplificato con effetti stupefacenti sul riequilibrio fisiologico generale e la perdita di peso.
BENEFICI MENTALI
  • Cura l’apatia e la pigrizia mentale.
  • Porta indipendenza e autocontrollo.
  • Aiuta a curare l‘insonnia e la depressione.
  • Promuove una grande consapevolezza e prontezza nelle interazioni con le altre persone; migliora anche la capacità di rimanere “distaccati” quando è necessario.
CONTROINDICAZIONI
  • Persone con pressione sanguigna alta e disturbi al cuore devono mantenerla per periodi brevi, con cautela e sotto la guida di un insegnatane esperto.
  • Una certa attenzione devono prestarla anche coloro che soffrono di affezioni acute alla testa e al collo, patologie della tiroide, sinusite.
  • Le posizioni capovolte non dovrebbero essere praticate durante il periodo mestruale; in gravidanza è possibile solo se si è esperti nella sua esecuzione e la si pratica da diverso tempo.
CHAKRA ATTIVATO

Sarvangasana attiva Vishuddha chakra, il chakra della gola. Durante l’esecuzione di questa posizione infatti potresti avvertire una espansione e attivazione dell’energia a questo livello: purezza, aspirazione spirituale, grazia, eleganza, intuizione.

IN QUALI ATTIVITA’

Potrai eseguire Sarvangasana in tutte le pratiche yoga: dall’Hatha yoga allo Yoga in volo, dal Flow Yogaallo Yoga con i bambini. E’ la posizione iniziale nel corso “Genitori e figli incontrano lo yoga“. Vi aspetto a Cittadella e a San Martino di Lupari.