Lunedì - Mercoledì - Venerdì 08:00 - 22:00 | Martedì - Giovedì 07:00 - 22:00 | Sabato 09:00 - 18:00
Chiamaci: 049 597 9264
Lunedì - Mercoledì - Venerdì 08:00 - 22:00 | Martedì - Giovedì 07:00 - 22:00 | Sabato 09:00 - 18:00
Chiamaci: 049 597 9264
Blog
  • Home Page
19
07
2019

Salabhasana: una possibilità ad ogni giorno

Scritto da Giada Tessari 0

Con questo articolo continuo con il presentarvi alcune posizioni dello yoga in modo che possiate svolgerle al meglio. Ogni asana contiene un messaggio per noi, mettendole assieme in una lezione perseguono uno scopo, un obiettivo. Ci saranno anche articoli con un obiettivi specifici come: aiutare la digestione, aiutare il sonno, diminuire i fastidi del ciclo mestruale,…

Vi ricordo che nello yoga l’asana è caratterizzato da equilibrio tra forza dell’azione e radicamento interiore, espresso in modo stabile e confortevole. Cerca di praticare Salabhasana con accoglienza e dolcezza verso te stesso. Come tante altre posture dello Yoga, Salabhasana è riferito al nome di un animale: śalabha in lingua sanscrito significa “la locusta” e āsana significa “la posizione”. Una cavalletta a riposo. È questa l’immagine che suggerisce Salabhasana (Posizione della Locusta). In realtà per eseguirla è necessario applicarsi con vigore: una qualità fondamentale in tutto lo yoga e definita da B. K. S. Iyengarforza morale e fisica, potere mentale, energia e coraggio”. Ai muscoli della schiena e dell’addome, infatti, sono richieste forza e flessibilità. Quando inizi ad assumere la postura, potresti avere la sensazione di sollevarti di poco e di affaticare la zona lombare. Per evitare ciò, è bene coinvolgere tutta la schiena e aprire il più possibile il petto.

Come eseguire
  • Da distesi a pancia in giù sul tappetino, posizionare le braccia lungo il corpo con i palmi delle mani rivolti verso il basso.

    Posizione delle mani

  • Chiudere le mani a pugno e sistemale sotto le cosce, a livello dell’inguine, con le dita verso il basso.

  • Tenendo le spalle e il mento ben appoggiati a terra, sollevare le gambe dal tappetino sostenendo il peso del corpo con le braccia e il torace. Sollevare le gambe il più possibile e mantenerle dritte.

  • Ora che sei nella posizione finale, cerca di rilassare tutti i muscoli non necessari (come quelli dei polpacci e delle dita dei piedi) mentre mantieni la posizione. Rimani immobile fino a quando riesci a bilanciare lo sforzo e il rilassamento, respirando con tranquillità.

  • Per uscire dalla posizione, abbassa lentamente le gambe fino a farle nuovamente toccare a terra, riporta le mani a fianco del corpo, con i palmi rivolti verso l’alto. Poi puoi appoggiare il viso a terra, su un lato, rilassando i muscoli delle spalle e del collo.

Muscoli maggiormente attivati

Grande gluteo, adduttori all’interno delle cosce, quadricipiti femorali, ischiocrurali, sacrospinale, quadrato dei lombi, trapezio, deltoidi, tricipiti, pettorali.

Variazioni

Ardha salabhasana

Esiste una variazione, chiamata Ardha Salabhasana, che significa la “mezza posizione della locusta”, in cui viene sollevata una sola gamba alla volta, prima la sinistra e poi la destra. In questa variante è molto importante mantenere il bacino parallelo e ben appoggiato al suolo.

Altra variazione, utilizzata anche come preparazione a Salabhasana, è quella che nello Yoga per bambini viene chiamato aereo e nuvola: da distesi a pancia in giù, sollevare busto e gambe, mantenendo un corretto allineamento nel tratto cervicale (ovvero guardando il suolo e non in avanti) come da immagine. Questa posizione dello Yoga assomiglia molto ad un esercizio di Pilates, lo Swan Dive, potete utilizzare anche le preparazioni per tale esercizio nello Yoga.

Ottimizza
  • Allungamento tratto cervicale, in generale tutta la colonna in allungo assiale
  • Collo e mento lunghi mai iperestesi come se la parte superiore del cranio dovesse strisciare nel muro di fronte
  • Glutei rilassati con extra-rotazione di piedi prima di iniziare
  • Posizione neutra del bacino
  • La contrazione del trasverso dell’addome fissa il rachide lombare, il perno è lo sterno
Benefici

Salabhasana facilitato

Salabhasana ha diversi effetti benefici, riportati negli antichi trattati dello yoga:

  • migliora la flessibilità della colonna vertebrale

  • apre spalle e petto

  • rafforza schiena e addome

  • allevia i dolori del dorso

  • tonifica i muscoli della zona lombare e delle gambe

  • incrementa il flusso sanguigno a livello della zona pelvica e della schiena, contribuendo a migliorare la funzione dei reni, della vescica, del fegato e del pancreas

  • rinforza i polmoni

  • stimola gli organi sessuali, le ovaie e la prostata

  • tonifica il nervo sciatico, prevenendo attacchi di sciatalgia

  • attiva e stimola i processi digestivi.

Controindicazioni
  • Mestruazioni
  • Gravidanza

  • Spondilite

  • E’ bene non praticare questo asana a stomaco pieno o immediatamente dopo aver mangiato, ma questa è un’accortezza che dovremmo rispettare per tutte le posizioni dello yoga

  • Non dovrebbe essere praticato da persone con debolezza cardiaca, trombosi coronariche o ipertensione.

  • Lo stesso vale per chi soffre di ulcera peptica, ernia e altre patologie intestinali gravi.

Cosa produce

Salabhasana Yoga in volo

Il significato simbolico di questa posizione è da ricercarsi nell’osservazione della natura fatta dagli antichi yogi: le locuste e le cavallette simboleggiano per loro la capacità di fare un salto dentro i misteri della vita senza paura, un salto di fede. La cavalletta infatti può solamente saltare in avanti, non all’indietro o di lato, esattamente come noi possiamo solamente fare un passo in avanti nelle nostre vite.
Questa asana ha la capacità di permettere al praticante di connettersi maggiormente al momento presente, liberandolo dalle paure e dalle preoccupazioni per il futuro e rendendolo più aperto rispetto a ciò che lo aspetta. Mentre esegui la posizione, prova a ripetere dentro di te: “do ad ogni giorno una possibilità”, è questo il significato profondo di questo asana.

Chakra attivato

Salabhasana attiva Svadhisthana chakra, il secondo dei chakra. Durante l’esecuzione dell’asana potresti avvertire una attivazione dell’energia a questi livelli: creatività, immaginazione, vitalità sessuale.

In quali attività

Potrai eseguire questa asana in tutte le pratiche yoga: dall’Hatha yoga allo Yoga in volo, dal Flow Yogaallo Yoga con i bambini. E’ la posizione iniziale nel corso “Genitori e figli incontrano lo yoga“. Vi aspetto a Cittadella e a San Martino di Lupari.