Lunedì - Mercoledì - Venerdì 08:00 - 22:00 | Martedì - Giovedì 07:00 - 22:00 | Sabato 09:00 - 18:00
Chiamaci: 049 597 9264
Lunedì - Mercoledì - Venerdì 08:00 - 22:00 | Martedì - Giovedì 07:00 - 22:00 | Sabato 09:00 - 18:00
Chiamaci: 049 597 9264
Blog
  • Home Page
10
04
2019

Svadhisthana chakra: esperienza

Scritto da Giada Tessari 0

Abbiamo pubblicato più articoli su Svadhistana chakra: uno introduttivo, uno sul suo sviluppo, ed un successivo su come mantenerlo integro. In questo voglio presentare alcuni spunti per fare esperienza con Svadhisthana. Su cosa per l’esattezza?

  • la forza vitale,
  • l’acqua,
  • l’onda.

Tutti questi elementi fanno parte della sfera d’influenza del secondo chakra, soprattutto la forza vitale dell’individuo. L’esperienza che ti voglio proporre prevede una giornata in cui non piova e tu possa concederti di rimanere seduto in riva al mare o ad un corso d’acqua senza essere disturbato o sentirti osservato (cosa che non aiuta a rilassarsi).

  1. Come risvegliare la forza vitale in noi?
    1. mantieni la posizione della foto: gambe morbide e ampiezza delle spalle, bacino centrato, spina dorsale ben diritta, spalle e nuca sciolte. Gli occhi sono aperti e fissano un punto avanti a sé con lo sguardo lontano e rilassato.
    2. Solleva le braccia come se sostenessi una grande palla.
    3. Respira tranquillamente cercando di percepire il respiro fino alla parte bassa dell’addome, fra ombelico e pube.
    4. Mantieni la posizione ed il respiro rilassati finché riesci, dopodiché fermati, riposati, e riprendi. Durante l’esercizio immagina che a ogni respiro fluisca nel bacino forza vitale che vivifica e rinvigorisce il tuo corpo. Riempi l’intero corpo, a partire dal bacino, con questa forza.
  2. L’acqua, la materia originaria di tutta la vita, in quanto elemento puro , ci libera dall’impurità della materia, dalla sua pesantezza e oscurità, e dall’attaccamento al mondo dei sensi. L’acqua può aiutarci moltissimo e in vari modi:
    1. dopo una giornata pesante, fare una doccia consapevole, ovvero visualizzando e percependo che ci stiamo lavando via di dosso tutte le arrabbiature, i pensieri che non costruttivi.
    2. Dopo l’esercizio precedente, quello della forza vitale, sedere a meditare sulle rive di un ruscello, di un lago e del mare. Tutti gli esercizi di visualizzazione e respirazione fatti vicino all’acqua, sono molto più efficaci. Immagina che tutto ciò che non ti serve scivoli via nell’acqua proprio come fa l’acqua. Affida i tuoi pensieri di odio, di tristezza all’acqua con una preghiera affinché vengano da essa lavati e purificati.
    3. Dopo aver eseguito l’esercizio della forza vitale e la meditazione dell’acqua, ora sei pronto per mettere su carta tutti i colori dell’acqua: non temere di sbagliare, di essere ridicolo o chissà quali altri pensieri. Creatività e secondo chakra sono strettamente collegati, lascia che la tua creatività si esprima, non esiste giusto e sbagliato quando esprimi ciò che è dentro di te: lascialo uscire, potresti stupire te stesso.

Ora che hai terminato, torna a muoverti nel mondo: come si sta più vitali e presenti a se stessi? Bene vero? Ti aspetto per i prossimi esercizi, nel frattempo puoi allenarti con noi durante le lezioni di Hatha Yoga , Flow YogaYoga in volo, Genitori e figli incontrano lo YogaCittadella e a San Martino di Lupari.