Lunedì - Venerdì 08:00 - 22:00 | Martedì e Giovedì dalle 6.00 | Sabato 09:00 - 18:00 | Domenica 09:00 - 13:00
Chiamaci: 049 597 9264
Lunedì - Venerdì 08:00 - 22:00 | Martedì e Giovedì dalle 6.00 | Sabato 09:00 - 18:00 | Domenica 09:00 - 13:00
Chiamaci: 049 597 9264
Blog
  • Home Page
28
02
2019

The seal

Scritto da Giada Tessari 0

Nell‘articolo di introduzione del matwork base, avevamo presentato uno degli esercizi più intensi del Pilates, ovvero l’Hundred. Nei successivi articoli abbiamo avuto modo di comprendere anche come eseguire al meglio One Leg Circle, Single Leg Strech, Shoulder Bridge, Spine Twist, Spine Stretch Farword, The Saw e Rolling like a ball. In questo articolo ci vogliamo concentrare su The Seal che rientra  nella categoria degli esercizi di mobilità ed equilibrio. I suoi obiettivi sono: mobilizzare tutto il tratto dorsale e stabilizzarlo in posizione “C”, stabilizzazione dinamica globale. Si può preparare con le posizioni in “C”, “C” in equilibrio, e tutte le preparazioni del rolling like a ball.

Quali sono i muscoli interessati in questo esercizio?

  • Muscoli stabilizzatori: ileopsoas, glutei, addome, adduttori, erettori spinali, deltoidi.
  • Muscoli mobilizzatori: addome ed erettori spinali per controllo ed equilibrio.
  • Muscoli allungati: muscolatura lombare e vertebrale.

Come si esegue The Seal ?

Preparazione: seduto sugli ischi nella posizione a “C”, mani che sostengono i piedi da sotto.

Sviluppo: lasciare che il corpo dondoli sulla schiena arrotondata inspirando. Fermarsi sulle scapole ed effettuare tre colpi con i piedi, risalire ed effettuare altri tre colpi seduti sugli ischi.

Errori più comuni:

  • Modificare le distanze fra talloni – glutei e cosce – petto
  • Tirare con le braccia
  • Modificare la posizione della testa o perdere la forma a “C” della colonna
  • Eseguire il rotolamento troppo velocemente
  • Portare le spalle vicine alle orecchie

Cosa ricordare:

  • Distanza fra talloni e glutei, cosce e petto invariata
  • Minima pressione delle braccia sulle gambe
  • Spalle depresse e abdotte, mela fra mento e sterno
  • Non appoggiare la testa al suolo ma mantenere sempre la forma a “C”

Immagini utili: le stesse usate per rolling like a ball.

Di seguito alcuni esercizi che preparano The Seal  foto finale:

  1. eseguire un solo battito su (seduti sugli ischi), poi due, infine tre
  2. eseguire un solo battito solo in appoggio sulle scapole, poi due, infine tre
  3. Esercizio completo
  4. Sostituire i battiti con degli incroci

Di seguito alcuni esercizi che intensificano The Seal  foto finale:

  1. invece dei battiti effettuare degli incroci
  2. tenere un peso o una soft balla fra i piedi
  3. non sostenere i piedi da sotto, ma tenere le mani lateralmente sulle caviglie

Quante cose da sapere e controllare…l’ideale è imparare questo, e tanti altri esercizi del matwork base Pilates, durante uno dei nostri tanti corsi. Hai visto quante tipologie di Pilates sono presenti sia a Cittadella che a San Martino di Luparie anche a Tombolo? E quanti orari? Ti aspettiamo perché tu possa prenderti cura del tuo copro…in fin dei conti per Pilates non c’era limite di età, e non esisteva l’età anagrafica, il benessere della nostra schiena decideva quanto vecchi o giovani si è.