Lunedì - Mercoledì - Venerdì 08:00 - 22:00 | Martedì - Giovedì 07:00 - 22:00 | Sabato 09:00 - 18:00 | Domenica 09:00 - 13:00
Chiamaci: 049 597 9264
Lunedì - Mercoledì - Venerdì 08:00 - 22:00 | Martedì - Giovedì 07:00 - 22:00 | Sabato 09:00 - 18:00 | Domenica 09:00 - 13:00
Chiamaci: 049 597 9264
Blog
  • Home Page
30
09
2019

Dhanurasana: mira con l’arco al tuo futuro

Scritto da Giada Tessari 0

Con questo articolo continuo con il presentare alcune posizioni dello yoga in modo che possiate svolgerle al meglio. Ogni asana contiene un messaggio per noi, mettendole assieme in una lezione perseguono uno scopo, un obiettivo. Ci saranno anche articoli con un obiettivi specifici come: aiutare la digestione, aiutare il sonno, diminuire i fastidi del ciclo mestruale,…

Ti ricordo che nello yoga l’asana è caratterizzato da equilibrio tra forza dell’azione e radicamento interiore, espresso in modo stabile e confortevole. Cerca di praticare Dhanurasana con accoglienza e dolcezza verso te stesso. In sanscrito dhanu significa “arco” e asana significa “posizione”, perciò Dhanurasana viene tradotta letteralmente come “la posizione dell’arco”. Se nella vita ti sembra di stare sempre a correre senza però riuscire a concludere qualcosa di concreto, Dhanurasana è senza dubbio la posizione più indicata per fare di nuovo chiarezza in te stesso. Dhanurasana è infatti un asana molto potente e dalla profonda simbologia che saprà donarti numerosi benefici psicofisici e ti permetterà di affrontare le sfide della vita di tutti i giorni con maggiore carica e grinta.

Come eseguire

Per praticare Dhanurasana, segui questi semplici passi:

Ardha dhanurasana da quadrupedia

  • Sdraiati sul tappetino con la pancia e il mento appoggiati sul pavimento e le braccia distese lungo il corpo.
  • Espira, piega le gambe avvicinando i talloni ai glutei e afferra le caviglie con le mani.
  • Adesso tendi le gambe e inarca la schiena, il collo e le spalle e continua a guardare davanti a te.
  • Mantieni le gambe alla stessa larghezza delle anche, senza aprirle troppo.
  • Cerca di alzare i piedi il più possibile e mantenere solo il basso ventre a contatto con il suolo.
  • Durante la flessione, avvicina le scapole da loro e tieni il mento alto.
  • Mantieni la posizione continuando a respirare regolarmente.
  • Espira e torna lentamente nella posizione iniziale.
  • Rimani disteso per un po’ e ascolta gli effetti della posizione sul tuo corpo e sul tuo respiro.
Variazioni

Se non hai ancora molta flessibilità nella schiena, il mio consiglio è quello di procedere per gradi.
Afferra piano piano le caviglie, e rilascia la presa. Continua così finché la tua schiena non ottiene la giusta flessibilità. Poi prendi le caviglie, cerca di portare i piedi verso l’alto e inarca la schiena. Lascia nuovamente la presa. Questa variante, quella in cui si afferra solo una gamba alla volta invece di entrambe allo stesso tempo, si chiama Ardha Dhanurasana, che significa appunto metà posizione dell’arco.

Fallo per tutte le volte che ti senti in modo da abituare gradualmente i muscoli alla nuova posizione. In questo modo riuscirai a raggiungere con meno difficoltà la posizione finale.

Mi raccomando inoltre di non forzare mai la posizione e di ascoltare, e rispettare, sempre i ritmi naturali del tuo corpo.

Puoi anche posizionare un cuscino sotto le tue anche in modo da attutire il peso del tuo corpo. Soprattutto se sei alle prime armi, ci sono alcune varianti che possono semplificare questa Asana.

Allo stesso modo, Dhanurasana può essere eseguita anche in modo più dinamico d ci pratica da più tempo: una volta raggiunta la posizione finale, ci si può dondolare avanti e indietro ritmicamente sincronizzati con il respiro. Questa posizione finale assomiglia molto alla foto finale del Pilates matwork avanzato nota con il nome di Rocking.

Le foto dell’articolo presentano una sequenza per arrivare ad eseguire Dhanurasana in modo corretto e senza forzare le articolazioni.

Rispetta il tuo corpo

Non sforzare la schiena. Gli unici muscoli che dovrebbero essere usati per innalzare il corpo durante l’esecuzione di dhanurasana sono quelli delle gambe.

Usa un cuscino. Mettere un cuscino o uno yoga mat piegato sotto la zona pelvica può aiutare a rendere sopportabile la pressione sulle anche.

Un passo alla volta. Se non riesci a mantenere la posizione in maniera efficiente, puoi tenere le ginocchia a terra o separare tra loro le gambe fino a che i muscoli non si saranno rafforzati abbastanza.

Benefici
  • Irrobustisce e rende più flessibile la colonna vertebrale
  • Tonifica i muscoli della schiena e delle gambe
  • Espande il torace e aumenta la capacità polmonare
  • Dhanurasana è un’ottima posizione per le persone che soffrono di costipazione cronica, lentezza del fegato e ogni altro problema gastro intestinale.
  • Questa posizione è raccomandata alle persone che soffrono di diabete in quanto regola la funzionalità del pancreas.
  • È inoltre benefica per le persone con problemi respiratori, come l’asma, in quanto aiuta ad aprire il petto.
  • Dhanurasana è di aiuto per schiena curva, reumatismi delle gambe, articolazioni delle ginocchia e mani.
Controindicazioni

Ti sconsiglio questa posizione se:

  • sei in gravidanza
  • soffri di patologie o dolori alla schiena, come ad esempio ernie
  • soffri di dolori o ernie al basso ventre.
Chakra attivato

Dhanurasana attiva Manipura Chakra, il terzo chakra. Durante l’esecuzione del asana potresti avvertire un’espansione e attivazione a questi livelli: aumento del fuoco interno, dinamismo, determinazione, coraggio e perseveranza.

In quali attività

Potrai eseguire questa asana in tutte le pratiche yoga: dall’Hatha yoga allo Yoga in volo, dal Flow Yogaallo Yoga con i bambini. E’ la posizione iniziale nel corso “Genitori e figli incontrano lo yoga“. Vi aspetto a Cittadella e a San Martino di Lupari.