fbpx
Cittadella: Lunedì - Mercoledì - Venerdì 08 -22 | Martedì e Giovedì 07-22 | Sabato 09 - 16 | Domenica 9 -13 | San Martino di Lupari: Lunedì - Martedì - Mercoledì - Giovedì - Venerdì 08 -22 | Sabato 10 - 16
Chiamaci: 049 597 9264
Cittadella: Lunedì - Mercoledì - Venerdì 08 -22 | Martedì e Giovedì 07-22 | Sabato 09 - 16 | Domenica 9 -13 | San Martino di Lupari: Lunedì - Martedì - Mercoledì - Giovedì - Venerdì 08 -22 | Sabato 10 - 16
Chiamaci: 049 597 9264
Blog
  • Home Page
18
10
2021

Bandha: cosa sono, a cosa servono e perché impararli

Scritto da Giada Tessari 0

Bandha è una parola sanscrita che significa letteralmente legare, trattenere, stringere, afferrare. Fa riferimento all’azione muscolare che serve per eseguire queste tecniche di yoga, che però non si utilizzano solo nello yoga. Con questo termine si intendono delle contrazioni muscolari che hanno lo scopo di convogliare l’energia in un punto preciso del corpo per renderlo più forte. Molti pensano che la forza venga unicamente dai muscoli della parte superiore del corpo, lo Yoga invece insegna che tutta la muscolatura, compresi i muscoli più profondi, concorrono armonicamente a renderci più forti. Attraverso la pratica delle bandha si imparano ad utilizzare i muscoli profondi del corpo, muscoli di cui molto spesso non sappiamo l’esistenza e che non utilizziamo spontaneamente. La pratica delle Bandha permette di aumentare la consapevolezza del corpo e di riuscire ad utilizzare al meglio l’energia che è dentro di noi. Soprattutto nelle posizioni invertite o in appoggio sulle mani, ci sentiamo pesanti e diamo la colpa al nostro peso corporeo o alla mancanza di muscoli nelle braccia, in verità l’unico nostro problema sta nel non utilizzare in questi movimenti i nostri muscoli pelvici ed addominali più profondi. Imparare ad utilizzare le bandha in effetti all’inizio sarà molto più simile ad un esercizio di pranayama, ma con il tempo diventerà naturale come contrarre qualsiasi altro muscolo.

Quante sono le bandha?

Nelle varie scuole di yoga, sia quelle più orientali che quelle più occidentali e di contaminazione con il fitness, vengono descritti 4 bandha che possono essere associati a tre zone del corpo, più una che li comprende tutti e tre. Alcuni praticanti di Functional training o di Power lifting potrebbero riconoscerle fra le tecniche utilizzate per poter sollevare più peso o èper portare a termine l’ultima serie con successo. Ecco i nomi:

  • Mula bandha,

  • Uddiyana bandha,

  • Jalandhara bandha.

Mula Bandha

Mula in sanscrito significa radice, fonte, origine, ma anche causa, base o fondamenta. Questa bandha interessa i muscoli della regione inferiore dell’addome, cioè dall’ano al perineo. Il movimento di contrazione di questi muscoli deve essere direzionato all’interno, cioè verso la colonna vertebrale, e verso l’alto, cioè in direzione dell’ombelico. Attraverso i movimenti di contrazione e dilatazione le pareti pelviche e addominali vengono rinforzate. Praticare Mula Bandha è molto utile per:

  • prevenire disturbi all’apparato genitale ed escretore;

  • prevenire prolassi uterini;

  • prevenire emorroidi;

  • prevenire l’ incontinenza;

  • fa star bene anche mogli e mariti, in quanto stimola l’attività sessuale.

Uddiyana Bandha

Uddiyana significa volare! Questa bandha si esegue sollevando il diaframma verso l’alto e tirando in dentro gli organi addominali, spingendoli verso la schiena e la colonna vertebrale. Questa bandha viene in aiuto in tutte le posizioni di forza e praticarlo fa capire meglio come utilizzare l’energia durante la pratica delle asana o di qualsiasi attività fisica. I suoi benefici sono:

  • tonifica il diaframma;

  • massaggia il cuore;

  • stimola milza, fegato e intestino;
  • ha effetti benefici sulla digestione.
Jalandhara Bandha

Jala in sanscrito significa rete, tela, grata o maglia. Nella pratica di questa bandha il collo e la gola vengono contratti e il mento poggia sul petto nell’incavo esistente tra la clavicola e lo sterno. Jalandhara bandha è una chiusura che si pratica per regolare il flusso del sangue alle ghiandole del collo e soprattutto al cervello. I suoi benefici sono:

  • protegge il cervello, gli occhi e le orecchie interne dalla pressione del respiro trattenuto;

  • incrementa la produzione di ormoni tiroidei, indispensabili al metabolismo cellulare e al processo di crescita;
  • calma la mente.
Maha Bandha

Maha in sanscrito significa grande. Si tratta di una “grande chiusura”, che si fa eseguendo le prime tre bandha contemporaneamente. È una chiusura che porta grandi benefici, in quanto unisce i benefici di tutte e tre le bandha precedenti. Questa bandha influenza le secrezioni ormonali della ghiandola pineale e regola l’intero sistema endocrino. Grazie a questa pratica i processi degenerativi e di invecchiamento vengono controllati e ogni cellula del corpo viene ringiovanita. In particolar modo:

  • regola l’intero sistema endocrino,

  • controlla il processo degenerativo e di invecchiamento,

  • calma la mente,

  • prepara corpo e mente alla meditazione.