Lunedì - Venerdì 08:00 - 22:00 | Martedì e Giovedì dalle 6.00 | Sabato 09:00 - 18:00 | Domenica 09:00 - 13:00
Chiamaci: 049 597 9264
Lunedì - Venerdì 08:00 - 22:00 | Martedì e Giovedì dalle 6.00 | Sabato 09:00 - 18:00 | Domenica 09:00 - 13:00
Chiamaci: 049 597 9264
Blog
  • Home Page
03
04
2018

YOGA CON IL TUO BAMBINO

Scritto da Giada Tessari 0

Ecco come trascorrere un quarto d’ora di serenità con il tuo bambino, magari dopo una bella passeggiata osservando la natura, in particolare i fiori, i sassi, le montagne, gli alberi.

Disponi dei tappetini in cerchio e aiutalo a ripercorrere la passegiata, mentre ricordate le emozioni assaporate i ricordi, costruite un draghetto con della carta colorata. Volendo potreste anche disegnarlo.

Ecco un esempio di Drago fatto con materiale di recupero, potrete soffiarci dentro come facciamo quando siamo arrabbiati

Camminare nella natura è sempre piacevole, spesso ne siamo impossibilitati, ma possiamo usare un viaggio fatto di immagini e posizioni, guidati da una storia, ecco la storia per voi:

Ciao bambini, sono Draghetto

non ci crederete, ma vivo in un laghetto

dalle montagne circondato

e dagli alberi ombreggiato.

Dal sole mi faccio riscaldare

mentre i fiori mi fermo ad odorare.

Oggi vi voglio raccontare

come sereni potete diventare,

questa cosa dai sassolini l’ho imparata

mentre una farfalla osservava ammirata.

Un cerchio per mano facciamo

e la mente calmiamo.

Eccomi sono un FIORE

com’è fresco il mio cuore

Eccomi sono MONTAGNA

la solidità mi accompagna

Eccomi sono SPECCHIO D’ACQUA tranquillo

rifletto le cose e non oscillo

Eccomi sono SPAZIO

mi sento libero e ringrazio

Questa filastrocca è preziosa

la sua serenità è contagiosa

custodiscila nel tuo cuore

e troverai presto il buonumore

Mentre i bambini ascoltano la filastrocca ( i bambni sono sempre affascinati da aspetti come il suono, aspetti a cui noi adulti non facciamo più molta attenzione!), potete far loro eseguire le posizoni, ovvero le asana:

  • montagna: in piedi, gambe ampiezza bacino, braccia sopra il capo unite come per disegnare una punta, chiudere gli occhi e restare stabili come una montagna.
  • Albero: un piede in appoggio al suolo e l’altro in appoggio sulla caviglia, sulla tibia o sull’interno coscia dell’altra gamba. Le mani unite sopra il capo, siamo alberi con le radici ben forti al suolo.

Posizione dell’albero facilitata

  • Sole: gambe divaricate, braccia aperte con i palmi rivolti verso l’alto, lo sguardo al cielo, il sole ci dona il suo calore….che bello!
  • Fiore: seduti, piedi unite, gambe piegate e anche extraruotate (posizione diamante), unite gli avambracci e portare i palmi delle mani sotto il mento; il nostro volto è il centro di un bellissimo fiore appena sbocciato.

Asana del fiore sbocciato

  • Sasso: in ginocchio, portiamo il sedere sopra i talloni e il busto in avanti toccando il suolo con le mani belli avvolti come un sasso su se stesso, e come un sassolino riposiamo.
  • Farfalla: come nella posizone del fiore, ma le mani avvolgono i piedi e le cosce si muovono mimando il movimento delle ali di una farfalla.

Associando con il tempo la filastrocca alla serenità che ne deriva, il vostro bimbo avrà uno strumento prezioso per tenere a bada il draghetto della rabbia che spesso soffia creando confusione nel nostro cuore. La sequenza è molto simile a quella utilizzata nelle lezioni di Balyayoga® che si tengono presso la sede di cittadella e anche quella di San Martino di Lupari, controlla gli orari.