Lunedì - Venerdì 08:00 - 22:00 | Martedì e Giovedì dalle 6.00 | Sabato 09:00 - 18:00 | Domenica 09:00 - 13:00
Chiamaci: 049 597 9264
Lunedì - Venerdì 08:00 - 22:00 | Martedì e Giovedì dalle 6.00 | Sabato 09:00 - 18:00 | Domenica 09:00 - 13:00
Chiamaci: 049 597 9264
Blog
  • Home Page
05
12
2017

BENEFICI ATTIVITA’ FISICA IN BAMBINI E ADOLESCENTI

Scritto da Giada Tessari 1

Provate a tornare bambini, chiedetevi dove come e quando avete imparato le regole del vivere sociale, dello stare assieme, del collaborare, del mettersi in discussione? Io ricordo: giocando in cortile e poi facendo sport. Nell’era dei computer e dei videogiochi sembra che l’adulto si sia dimenticato che lo sport, e la vita sociale che regala, è decisivo per imparare valori fondamentali come l’autostima, l’autodisciplina, la lealtà, il rispetto di se stessi e degli altri, la solidarietà e l’amicizia, il lavoro di squadra, la modestia, la capacità di affrontare i problemi, la leadership etc. Inoltre, l’impegno richiesto dall’attività fisica ha un ruolo fondamentale nel tenere lontani gli adolescenti da tutte quelle situazioni rischiose, facilmente avvicinabili alla loro età: tabacco, alcol, droghe etc.

L’attività fisica è di fondamentale importanza per bambini e adolescenti, sia dal punto di vista fisico che psicologico, osserviamone i benefici.

Fisici:

  1. prevenzione dell’obesità: questa vera e propria malattia, è facilmente scongiurabile attraverso l’attività fisica quotidiana sin da piccoli, bastano almeno 30 minuti di esercizio al giorno.

  2. Attraverso un aumento del dispendio energetico, aiuta a ridurre la massa grassa e ad aumentare quella magra, e migliora il profilo lipidico.

  3. E’ uno strumento fondamentale per un corretto sviluppo osseo,

  4. Irrobustire l’organismo, prevenendo le malattie e aiutarli ad avere una buona postura, o a correggerla. Sport come lo yoga o la danza classica ed il karate, sono particolarmente indicati per imparare a mantenere il proprio corpo agile e flessibile e a prevenire possibili problemi futuri, tra cui la comune scoliosi.

  5. Migliora la sensibilità all’insulina (come dimostrato in giovani con diabete di tipo 2).

  6. Riduce la pressione sistolica e diastolica (nel caso esse siano alterate), aiutando a mantenere la pressione sanguigna a livelli ottimali.

  7. Mantiene il colesterolo a livelli ottimali abbassando i trigliceridi, e alzando il livello di colesterolo buono.

  8. Migliora la resistenza cardiorespiratoria, la flessibilità e l’agilità. Lo sport praticato con costanza aiuta a sviluppare capacità e coordinazione motorie, potenzia riflessi, velocità e resistenza agli sforzi fisici.

Atrettanto importanti sono i benefici psicologici:

  1. lo sport consente di conquistare una buona capacità di adattarsi,

  2. può essere un valido aiuto contro ansia e depressione. La scuola non è tutto, ma molti bambini con difficoltà scolastiche potrebbero cadere in depressione. Lo sport fornisce l’occasione per molti bambini di dimostrare le loro abilità a prescindere dal loro voto in italiano o matematica: non vengono allenati solo i muscoli ma anche l’impegno, la collaborazione con i compagni, le abilità strategiche e la capacità di non scoraggiarsi di fronte alle sconfitte.

  3. Riuscire ad imparare sempre nuovi esercizi, permette di aumentare l’autostima: sentirsi soddisfatti del proprio impegno è un ottimo incentivo. Lo sport infatti aiuta il bambino a maturare sentimenti positivi di volontà nel superare sempre nuovi obiettivi e soprattutto superare se stessi: il bambino comincia a comprendere che bisogna impegnarsi per raggiungere degli obiettivi.

  4. Imparano a seguire le varie istruzioni e le regole trovando gratificazione e divertimento nel continuare l’attività fisica. Qualsiasi sport è tale perché ha delle regole ben precise e codificate: praticare uno sport significa quindi seguire delle regole. Come nel gioco infantile. Inoltre, visto che il divertimento autentico scaturisce solo dal rispetto di tutti i partecipanti, lo sport è anche sinonimo di uguaglianza, oltre che di responsabilità e diventa strumento di inclusione.

  5. Migliorano le capacità sociali grazie alla la cooperazione con altri bambini e a una diminuzione dell’individualismo. L’interazione sportiva può diventare un ottimo antidoto contro la timidezza, che se nei primi anni di vita è assolutamente normale, in seguito può divenire un ostacolo per la realizzazione di sé.
  6. Migliorano anche le capacità cognitive attraverso l’esplorazione dell’ambiente e l’acquisizione di nuove esperienze.

  7. Migliora la coordinazione.

  8. Lo sport incoraggia la buona salute e l’igiene personale. Utile soprattutto per i più piccoli, che impareranno che dopo l’esercizio è necessaria l’igiene personale. Un valore e una norma di comportamento, per se stessi e per gli altri, che magari stando davanti la TV si impara meno facilmente.

  9. Favorisce il sonno infatti dopo l’attività sportiva il bambino sentirà più naturalmente il bisogno di riposo e questo perché fisiologicamente ad una fase di attivazione segue una di rilassamento.

Nel prossimo articolo vi daremo dei consigli su come e cosa scegliere assieme ai vostri figli per aiutarli ad ottenere i benefici sopra elencati.

Commenta
1
ALLENARE GLI ADOLESCENTI IN PALESTRA | WSPORT SSD centro fitness e wellness a Cittadella e San Martino di Lupari

[…] Abbiamo usato il termine “bambini” e quello di “giovani” non a caso: la fase di crescita è fondamentale nella scelta dell’attività e questo perchè qualsiasi attività mirata porta sempre ad adattamenti positivi. […]

I commenti sono chiusi